Albo Autotrasporto:deliberate quote di iscrizione per il 2019

//, News, Trasporti/Albo Autotrasporto:deliberate quote di iscrizione per il 2019

Il Comitato Centrale dell’Albo degli Autotrasportatori, nella seduta dello scorso venerdì 19 ottobre 2018, ha approvato la quota di iscrizione dovuta dalle imprese per l’annualità 2019.
Gli importi della quota 2019 sono stati, dal Comitato Centrale, mantenuti identici a quelle dello scorso anno.

Il versamento deve avvenire entro il 31 dicembre 2018 in via telematica mediante uno dei seguenti strumenti:

– carta di credito VISA;

– carta di credito MASTERCARD;

– Postpay (privato o impresa);

– BancoPosta (privato o impresa)

Oppure tramite bollettino postale cartaceo precompilato, scaricabile direttamente dal sito internet www.alboautotrasporto.it, accedendo nella sezione “pagamento quote”.
Il bollettino una volta stampato potrà essere pagato presso un qualsiasi ufficio postale.

In caso di mancato pagamento della quota 2018 entro il 31 dicembre 2018, l’impresa sarà sospesa dall’albo con la procedura di cui all’articolo 19 della legge 298/74.

La composizione della quota 2019 è identica a quella dello scorso anno e si articola nelle seguenti componenti:

1) Quota fissa, dovuta da tutte le imprese iscritte all’Albo: €. 30,00

2) Quota aggiuntiva come da tabella sottoriportata, legata al numero di veicoli in dotazione dell’impresa:

A: Imprese iscritte all’Albo con numero di veicoli da 2 a 5 > € 5,16

B: Imprese iscritte all’Albo con numero di veicoli da 6 a 10 > € 10,33

C: Imprese iscritte all’Albo con numero di veicoli da 11 a 50 > € 25,82

D: Imprese iscritte all’Albo con numero di veicoli da 51 a 100 > € 103,29

E: Imprese iscritte all’Albo con numero di veicoli da 101 a 200 > € 258,23

F: Imprese iscritte all’Albo con numero di veicoli superiori a 200 > € 516,46

3) Quota aggiuntiva (che si somma a quelle di cui ai precedenti punti 1 e 2):

– per ogni veicolo, dotato di capacità di carico, con massa complessiva tra 6,001 ed 11,5 ton, nonché per ogni veicolo trattore con peso rimorchiabile da 6,001 ad 11,5 ton: €. 5,16;

– per ogni veicolo dotato di capacità di carico con massa complessiva tra 11,501 e 26 ton, nonché per ogni veicolo trattore con peso rimorchiabile da 11,501 a 26 ton: € 7,75;

– per ogni veicolo dotato di capacità di carico con massa complessiva superiore a 26 ton, nonché per ogni trattore con peso rimorchiabile oltre 26 ton.: €. 10,33.

La prova dell’avvenuto pagamento deve essere conservata dalle imprese, anche per gli eventuali controlli da parte del Comitato Centrale e/o delle competenti strutture delle motorizzazioni provinciali.

By |2018-10-29T11:58:15+00:0029 ottobre 2018|Difesa sindacale, News, Trasporti|