Confartigianato Imprese Lecce è al lavoro per potenziare “Le Vie dell’Artigianato” (Lvda), il progetto avviato ad agosto 2020 che riunisce le eccellenze artigiane e le tipicità artistiche e agroalimentari del territorio salentino, ampliando la rete delle imprese e puntando sulla digitalizzazione per aiutare le aziende a definire la propria identità.

Due gli obiettivi da raggiungere in vista della nuova stagione turistica: una migliore accessibilità e una maggiore spinta per la promozione.

Per quanto riguarda l’accessibilità, la sfida è quella di rendere maggiormente fruibili botteghe e laboratori anche alle persone con disabilità in modo da mettere tutti nelle condizioni di godere di un’esperienza artigiana a tutto tondo, anche grazie a una specifica formazione rivolta alle aziende aderenti.

Per questo motivo Confartigianato Lecce, in collaborazione con il Comune di Lecce, Laboratorio comunale per l’accessibilità, avvierà un percorso di accessibilità che vedrà coinvolti operatori e guide turistiche del territorio. Grazie all’importante contributo del Centro Italiano Tiflotecnico di Lecce, saranno creati degli itinerari ad hoc tra le botteghe della città di Lecce così da permettere alle persone non vedenti di scoprire i segreti dei maestri artigiani e le bellezze dei loro manufatti.

Inoltre nel mese di luglio Confartigianato Lecce organizzerà dei corsi di formazione specifica per gli artigiani aderenti all’iniziativa in modo che possano accogliere al meglio i visitatori in base a esigenze, condizioni psicofisiche e abilità residue delle persone. Non solo. L’accessibilità sarà anche a portata di mano. Presto, infatti, tutti i contenuti e le proposte di “Le Vie dell’Artigianato” potranno essere consultati tramite una nuova piattaforma web di facile consultazione in modo da offrire una migliore navigabilità e una “user experience” più in linea con i contenuti e le esperienze proposte dagli artigiani.

Novità anche dal fronte promozione. In questo caso la sfida è quella di aiutare gli artigiani a “uscire” dalle botteghe. Il concetto di promozione offline (tradizionale) e online sarà sviluppato attraverso la collaborazione con alcuni tour operator locali e non solo. Confartigianato Lecce ha stretto accordi con alcuni travel blogger con l’obiettivo di pubblicizzare al meglio le eccellenze del territorio salentino. A essere coinvolta, la travel blogger Barbara Perrone (tangibiliemozioni.it) che da fine ottobre ha scelto di scoprire e raccontare il Salento come luogo per sperimentare lo smart/south working, ma anche per osservare e dare impulso a nuovi progetti di comunicazione territoriale raccontando il territorio.

Facendo base a Santa Maria al Bagno, insieme al marito appassionato fotografo, da fine Ottobre il territorio salentino, i prodotti enogastronomici e le esperienze, tra cui quelle proposte da “Le Vie Dell’Artigianato”, sono diventati protagonisti dei loro racconti quotidiani, condivisi sui loro canali social dando a migliaia di followers degli spunti e un occhio di osservazione per vivere il territorio oltre l’alta stagione.